Cure azalea

L’azalea di Gent richiede poche cure. Le azalee sono delle piante per interni facili da tenere, con una fioritura che continua per molte settimane, con un minimo di cure.
 

azalea_winkel.jpg

L’acquisto

Da agosto a maggio troverete l’azalea in negozio. Scegliete un’azalea che abbia i boccioli di forma regolare a forma di candela, dai quali traspare già il colore del fiore. Evitate di comperare delle piante con i boccioli chiusi. Non è un buon segno se le foglioline sono arricciate: devono essere in posizione più o meno orizzontale. .
 

Dove?

L’azalea non è una pianta molto esigente, ma predilige luce (indiretta) a sufficienza. Quanto più la tenete in un luogo fresco, tanto più dura la sua fioritura. L’azalea non si lascia però scoraggiare dal riscaldamento centralizzato o dall’aria condizionata. Non collocatela invece mai proprio vicino al termosifone.
 

Annaffiatura e concimazione

Non annaffiatela né troppo, né troppo poco. Provate a toccare la terra: se al tatto assomiglia ad uno straccio strizzato, va tutto bene. Nel periodo della fioritura l’azalea di Gent ha invece bisogno di più acqua. Attenzione però, perché non le piacciono “i piedi bagnati”: evitate quindi il ristagno d’acqua nel sottovaso.
Ogni tanto datele un po’ di energia extra, immergendola in un secchio d’acqua finché tutta l’aria sia sparita dalla terra. Fatela sgocciolare bene. L’azalea non è sensibile a malattie, quindi non è necessario concimarla.
 

Fare da soli le talee

Moltiplicare da soli le azalee è un lavoro ostico che è meglio lasciare ai professionisti. I coltivatori, creando delle condizioni ideali di luce, temperatura e concimazione, ottengono una pianta in fiore. Questo richiede molta esperienza e conoscenza necessaria. Ogni varietà ha delle esigenze specifiche.